<a>: Elemento di ancoraggio

L'elemento <a> (o elemento di ancoraggio), con il suo attributo href , crea un collegamento ipertestuale a pagine Web, file, indirizzi e-mail, posizioni nella stessa pagina o a qualsiasi altra cosa un URL può indirizzare.

Il contenuto di ogni <a> dovrebbe indicare la destinazione del collegamento. Se l'attributo href è presente, premendo il tasto invio mentre il mouse è sull'elemento <a> lo attiverà.

Attributi

Gli attributi di questo elemento includono gli attributi globali.

download

Richiede all'utente di salvare l'URL collegato invece di accedervi. Può essere utilizzato con o senza un valore:

  • Senza un valore, il browser suggerirà un nome file/estensione, generato da varie fonti:
    • L'intestazione HTTP Content-Disposition
    • Il segmento finale nel percorso dell'URL
    • Il tipo di supporto (dall'intestazione Content-Type, l'inizio di un data: URL, o Blob.type per un blob: URL)
  • la definizione di un valore lo suggerisce come nome del file. I caratteri / e \ vengono convertiti in caratteri di sottolineatura (_). I filesystems possono vietare altri caratteri nei nomi dei file, quindi i browser regoleranno il nome suggerito se necessatio.
href

L'URL a cui punta il collegamento ipertestuale. I collegamenti non sono limitati agli URL basati su HTTP: possono utilizzare qualsiasi schema di URL supportato dai browser:

  • Sezioni di una pagina con un URL
  • Parti di file multimediali con frammenti multimediali
  • Numeri di telefono con un URL tel:
  • Indirizzi e-mail con URL mailto:
  • Sebbene i browser Web potrebbero non supportare altri schemi URL, i siti Web possono farlo con registerProtocolHandler()
hreflang

Suggerimenti al linguaggio umano dell'URL collegato. Nessuna funzionalità integrata. I valori consentiti sono gli stessi dell'attributo globale lang.

ping

Un elenco di URL separati da spazi. Quando il collegamento viene seguito, il browser invierà richieste POST requests con il corpo PING agli URL. Tipicamente per il monitoraggio.

referrerpolicy

Quanto referrer inviare quando si segue il collegamento

  • no-referrer: l'intestazione Referer non saraà inviata
  • no-referrer-when-downgrade: l'intestazione Referer non verrà inviata alle origini senza TLS (HTTPS).
  • origin: il referrer inviato sarà limitato all'origine della pagina referente: schema, host e porta
  • origin-when-cross-origin: il referrer inviato ad altre origini sarà limitato allo schema, all'host e alla porta. Le navigazioni sulla stessa origine includeranno comunque il percorso
  • same-origin: verrà inviato un referrer per la stessa origine, ma le richieste cross-origin non conterranno informazioni sul referrer.
  • strict-origin: invia l'origine del documento come referrer solo quando il livello di sicurezza del protocollo rimane lo stesso (HTTPS→HTTPS), ma non a una destinazione meno sicura (HTTPS→HTTP).
  • strict-origin-when-cross-origin (predefinito): invia un URL completo quando si esegue una richiesta della stessa origine, invia l'origine solo quando il livello di sicurezza del protocollo rimane lo stesso (HTTPS→HTTPS) e non invia alcuna intestazione a un destinazione meno sicura (HTTPS→HTTP)
  • unsafe-url: il referrer includerà l'origine e il percorso (ma non il frammento, la password o il nome utente). Questo valore non è sicuro, perché perde origini e percorsi dalle risorse protette da TLS a origini non sicure
rel

La relazione dell'URL collegato come tipi di collegamento separati da spazi.

target

Dove visualizzare l'URL collegato, come nome per un contesto di navigazione (una scheda, una finestra, o un <iframe>). Le seguenti parole chiave hanno significati speciali per dove caricare l'URL:

  • _self: il contesto di navigazione corrente. (Predefinito)
  • _blank: di solito una nuova scheda, ma gli utenti possono invece configurare i browser per aprire una nuova finestra.
  • _parent: il contesto di navigazione padre di quello corrente. Se nessun genitore, si comporta come _self.
  • _top: il contesto di navigazione più in alto (il contesto "più alto" che è un antenato di quello attuale). Se nessun antenato, si comporta come _self.
type

Suggerimenti al formato URL collegato con un tipo MIME. Nessuna funzionalità integrata.

Attributi deprecati

charset

Suggerimenti alla codifica dei caratteri dell'URL collegato.

Nota: Questo attributo è deprecato e non deve essere utilizzato dagli autori. Usare l'intestazione HTTP Content-Type sull'URL collegato

coords

Usato con l'attributo shape. Un elenco di coordinate separate da virgole

name

Era necessario per definire una possibile posizione di destinazione in una pagina. In HTML 4.01, id e name possono essere usati entrambi su <a>, purché abbiano valori identici

Nota: utilizza invece l'attributo id.

rev

SSpecificato un collegamento inverso; l'opposto dell'attributo rel. Deprecato per essere molto confuso.

shape

La forma della regione del collegamento ipertestuale in una mappa immagine.

Nota: usa invece l'elemento <area> per le mappe-immagine

Examples

Collegamento a un URL assoluto

HTML

<a href="https://it.wikipedia.org/">
    Wikipedia
</a>

Risultato

Collegamento ad un elemento sulla stessa pagina

<!-- Un elemento <a> che rimanda ad una sezione più in basso -->
<p>a href="#Sezione_piu_in_basso">
    Vai alla sezione più in basso
</a></p>

<!-- Sezione a cui si sta rimandando -->
<h2id="Sezione_piu_in_basso">Sezione più in basso</h2>

Liste utili